CONSIGLI PRATICI SULLA SCELTA DEL CONIGLIO ( parte I )

CONSIGLI PRATICI SULLA SCELTA DEL CONIGLIO ( parte I )

WWW.PETBAZAR.IT

Consigli pratici sulla scelta del coniglio ( Parte I )

Il coniglio è il mammifero più "gettonato" dopo il cane ed il gatto .......

Vediamo insieme come sceglierlo e quali attenzioni prestare al momento del duo arrivo

Il coniglio e' un animale estremamente delicato , come per il cane ed il gatto , i cui cuccioli non andrebbero mai separati dalla madre prima dei 2 mesi di vita , anche per il coniglio vige una regola generale , ovvero quella delle 6 settimane, meglio ancora se sono 8.

La questione della razza e' una scelta puramente individuale del proprietario , togliamoci dalla testa che , i conigli chiamati " nani " , siano di compagnia , mentre quelle di taglia media o grande , no .

Molto spesso un coniglio viene acquistato sulla base dell'emotività del momento , perlopiù su richiesta di un bambino.

Il coniglio e' un ottimo animale da compagnia , interagisce con il proprietario , impara , manifesta dolcezza ed affetto , e' intelligente e tenero ma anche complesso , timido , pauroso e delicato.

In poche parole , non e' adatto a chi non ha tempo da dedicargli.

Impossibile pensare di confinarlo a vita in una gabbietta per mancanza di tempo .

" ACCASIAMO IL CONIGLIO "

Dopo un primo controllo ,il coniglio deve essere messo a "dimora" ,ovvero introdotto nella gabbia a cui e' destinato.

La gabbia deve essere di dimensioni sufficienti a consentire all'animale di muoversi agevolatamene  , importante sul fondo mettere un abbondante strato di materiale di fondo , morbido ed assorbente  ( paglia , fieno , o pallet di legno per conigli e roditori ) .

Mettere immediatamente a disposizione acqua e cibo ( fieno e mangime in pellet ).

La presenza di un nido dove il coniglio possa rifugiarsi , sarebbe auspicabile , scegliete un posto tranquillo dove posizionare la gabbia , con luci non troppo forti , distante all'ingresso e al riparo di correnti d'aria, fonti di calore eccessive ( stufe e termosifoni ) e sbalzi improvvisi di temperatura , considerando che , il ragne ottimale per questa specie è tra i 16° e 22°.

Lasciatelo per qualche ora tranquillo , tenendo sempre sotto controllo la situazione.

LA PRIMA PARTE DEL NOSTRO PERCORSO SI CONCLUDE , AL PROSSIMO ARTICOLO  ......PER QUALSIASI INFORMAZIONE SCRIVETECI !

LO STAFF DI PETBAZAR

WWW.PETBAZAR.IT

Pubblicato il 27/12/2017 News, AMICI RODITORI 265

Visti di recente

Nessun prodotto

Menu