Pelosi e temporali

Pelosi e temporali

Siamo ormai al giro di boa di questa stagione estiva e i primi violenti temporali si sono già abbattuti sul nostro territorio. Chi possiede un cane o un gatto sa bene che i nostri amici pelosi percepiscono con un certo anticipo l'arrivo di questi fenomeni atmosferici e possono risultarne fortemente stressati. Scene di gatti che si fiondano sotto il divano, cani che graffiano porte e abbaiano.Tutto anche diversi minuti prima che si scateni un temporale.


All'inizio li abbiamo guardati stupiti o divertiti , chiedendoci cosa stessero facendo, cosa li turbasse. Noi ancora non vedevamo e sentivamo niente. Poi con il passare del tempo, abbiamo iniziato a comprendere e magari ad aiutarli a superare questi momenti. Creando delle tane confortevoli in cui farli rifugiare, cercando di sigillare tutte le finestre per limitare la vista dei lampi e il rumore dei tuoni, accucciandosi accanto a loro accarezzandoli per calmarli.


Il consiglio che possiamo dare in questi casi, dettato dal buon senso, è di non forzare il nostro amico peloso a starci accanto. Se preferisce stare rannicchiato da qualche parte, lasciamolo fare. Magari forniamogli una tana sicura dove andare a rifugiarsi proprio come farebbe in natura e lasciamolo tranquillo. Sicuramente non sgridiamolo e nel caso in cui il suo comportamento possa rivelarsi pericoloso per lui o per altri, soprattutto se si tratta di un cane, il consiglio e di affidarsi al proprio veterinario o a un comportamentista per aiutarlo a desensibilizzarsi gradualmente.

Pubblicato il 04/09/2017 News 125

Cerca nel blog

Categorie Blog

Archivio blog

Visti di recente

Nessun prodotto

Menu